Il glossario del catering

  • Con il termine Afternoon Tea o anche Tea Break, ci si riferisce generalmente ad una tradizione gastronomica tipicamente britannica. L’Afternoon Tea, infatti, è il momento di pausa preferito dagli inglesi, un vero e proprio rito a cui i britannici non riescono a rinunciare. La sua origine affonda le radici nella prima metà dell’800, quando la duchessa di Bedford iniziò a diffondere questa usanza “rigenerante”. Nella sua mente, questa pausa doveva servire a spezzare la noia nel tempo che intercorreva tra il pranzo e la cena. L’idea conquistò il cuore dei suoi amici nobili e si diffuse anche nei ceti più bassi, fino a poi ad arrivare ai giorni nostri. Il Tea Break è diventato un momento di pausa apprezzato in tutto il mondo ed è perfettamente declinabile anche nel contesto di meeting o congressi, per favorire il momento di socialità e convivialità.
  • Apericena

    L’apericena è una tipologia di banchetto che unisce il format dell’aperitivo con i piatti di un buffet e che va a sostituire il momento della cena vera e propria. L’apericena ha cominciato a diventare di moda soprattutto negli ultimi anni, rivelandosi spesso una scelta equilibrata e soddisfacente. Il menu tipico di un’apericena comprende stuzzichini, piatti unici freddi e caldi, stuzzichini, bevande alcoliche e analcoliche e acqua. L’apericena dà la possibilità di consumare una vera a propria cena ma in maniera più informale.
  • Aperitivo

    L’aperitivo è il momento che solitamente precede la cena in cui si servono bevande sia alcoliche che analcoliche. Quella del pre-dinner è un’usanza diffusa in Italia e in tutto il mondo e che stimola l’appetito prima di una cena. Sì, perché le bevande offerte durante gli aperitivi riescono a stimolare le secrezioni dei succhi gastrici che aumentano la sensazione di fame; se assunte in piccole quantità permettono quindi di godere pienamente del pasto vero e proprio. Attenzione però a non esagerare con gli aperitivi o avvertirete, al contrario, un senso di sazietà innaturale.
  • Banqueting

    Con Banqueting si indica quell’insieme di attività che costituiscono l’organizzazione di un banchetto, dalla sua ideazione, alla preparazione e somministrazione di cibi fino all’organizzazione vera e propria dell’evento. La parola deriva dall’inglese “to banquet” e significa “offrire banchetti; banchettare”.
  • Brunch

    Forse una delle tendenze più di moda nell’ambito del catering, il Brunch nasce come tradizione americana e si diffonde successivamente in tutta Europa. Il momento destinato al Brunch è quello di una colazione posticipata o di un pranzo anticipato. Un modo come un altro per mangiare insieme in diverse occasioni, soprattutto nell’ambito di incontri, eventi aziendali e meeting.
  • Buffet

    Il Buffet è probabilmente il modo più versatile per proporre e consumare un pasto. Il suo nome deriva dal francese e si riferisce ai mobili su cui veniva adagiato il cibo destinato agli ospiti di un evento. La variante italiana di questo pasto suggerisce che le portate possano essere consumate anche seduti ad un tavolo; nonostante questa variante, quel che è certo è che il buffet racchiude al suo interno un pasto intermedio tra pranzo/cena e cocktail e consente agli ospiti di grande libertà di scelta e movimento.
  • Catering

    Catering è una parola che deriva dall’inglese e che significa “rifornire, provvedere al cibo”. Nel suo insieme, l’attività di catering si traduce in attività di preparazione di cibi e bevande per eventi e cerimonie e, nello specifico, per eventi e cerimonie con un gran numero di partecipanti. Gli alimenti e le bevande sono presentate in luoghi diversi da quelli in cui sono stati preparati. Carter è la parola inglese infatti che designa l’azienda specializzata in erogazione del servizio di fornitura di cibi e bevande. Spesso le aziende di catering si occupano anche di banqueting, che sono due volti della stessa medaglia.
  • Cena di Gala

    Le cene di gala si svolgono in orario serale e sono eventi in cui si fa sfoggio di grande eleganza. Le cene di gala sono scelte per ospitare incontri formali e istituzionali, intorno ai quali si vuole creare un’atmosfera suggestiva ed emozionante.
  • Cocktail Party

    I Cocktail Party hanno luogo in occasioni particolari, solitamente feste private o compleanni. La tipologia di accoglienza del Cocktail Party è semplice ed immediata, oltre che molto piacevoli. Durante il corso dell’evento vengono servite bevande e stuzzichini in un arco orario che va dalle 18 alle 20, fino alle 21 se le pietanze proposte sono abbondanti. Per assicurasi il successo di un Cocktail Party è necessario disporre di un gran numero di bicchieri, adatti a tutte le tipologie di bevande.
  • Coffe Break

    Con Coffee Break si intende un momento di pausa da un lavoro, che ha luogo durante convegni, tavole rotonde e incontri di lavoro. I servizi di catering e banqueting proposti in questo contesto sono a buffet e hanno luogo in tarda mattinata.
  • Cucina Bio

    La cucina Bio è quella cucina che utilizza per le sue preparazioni solo prodotti derivati da agricoltura biologica e che siano stati coltivati senza l’utilizzo di prodotti chimici. Preferendo un orientamento Bio, si sceglie di consumare prodotti senza diserbanti, insetticidi, coloranti etc., e che possono essere dannosi per la nostra salute. Utilizzare prodotti derivanti da agricoltura biologica, vuol dire prima di tutto poter preparare pietanze di prima scelta e che contemplano l’utilizzo di prodotti di stagione provenienti da coltivazioni controllate.
  • Cucina vegana

    La cucina vegana prevede una preparazione che esclude completamente l’uso di prodotti derivanti da animali e anche i loro derivati (quindi anche di uova, latte e derivati e miele). Le pietanze che compongono la cucina vegana, quindi sono esclusivamente preparate con prodotti di origine vegetale; la scelta di questa filosofia porta a cibarsi prevalentemente di frutti e vegetali e denota una scelta etica rispettosa nei confronti degli animali e anche dell’istinto naturale dell’uomo, che da secoli consuma cibi vegetali. È importante, quindi, fare molta attenzione in fase di preparazione di un evento a tener conto di questo genere di scelte individuali, per non lasciare a bocca asciutta nessuno!
  • Cucina vegetariana

    La cucina vegetariana, al contrario di quella vegana, prevede che si possano consumare i derivati di origine animale, ma non prodotti provenienti da carne e pesce. La cucina vegetariana è molto diffusa ed è adottata da molti come stile di vita sano e depurativo. Quella vegetariana, infatti permette di preparare pietanze ricche ed equilibrate in termini di fabbisogno alimentare giornaliero.
  • Dress code

    Il Dress Code è una serie di regole scritte o tacite che si riferiscono all’abbigliamento: il dress code o codice di abbigliamento, indica l’appartenenza ad una classe sociale, una categoria di lavoratori o un orientamento religioso. Il dress code però è utilizzato anche in contesti e occasioni speciali, come ad esempio matrimoni o cerimonie: in questo caso gli invitati sapranno già dall’invito a quali regole d’abbigliamento attenersi per partecipare.
  • Finger Food

    Il Finger Food è una tendenza culinaria che invita a degustare il cibo con le mani, senza l’ausilio delle posate. A questo scopo, vengono preparati apposite pietanze e stuzzichini, oltre che antipasti, da poter essere comodamente consumate da chiunque senza disagi. Il finger food rappresenta un’alternativa ai classici aperitivi ed è una proposta gastronomica curiosa e che delizia palato e occhi. Sicuramente, però le quantità di pietanze sono ridotte se pensiamo alla vastità di apericene e buffet, ma possono sicuramente corredare un evento di percezioni visive e olfattive molto forti.
  • Food Design

    È un’espressione che può essere tradotta con “progettazione di cibo”. L’espressione racchiude il processo degli studi e delle ricerche che conducono alla nascita di nuovi prodotti legati al cibo. Si occupa, nello specifico, di progettare alimenti, parti di prodotti alimentari complessi e prodotti in qualche modo legati ad essi.
  • Guestbook

    Letteralmente “libro degli ospiti”; è uno spazio, solitamente un grande libro, su cui gli invitati di un evento possono lasciare un pensiero o una dedica. Questi pensieri scritti in genere vengono indirizzati agli sposi. Si può scegliere il guestbook insieme alle partecipazioni e alle bomboniere di nozze, o si può realizzare a mano. Durante la cerimonia il guestbook viene collocato nella location che ospita il matrimonio, generalmente vicino al tableau.
  • Happy Hour

    L’Happy Hour è un aperitivo rinforzato che precede il pranzo o la cena. Per anni è stato associato alla movida milanese, ma è adesso arrivato ad essere una delle abitudini più diffuse in tutta Italia: l’happy hour, come dice il suo nome, è un momento informale in cui si può trascorrere del tempo insieme ad amici e colleghi con buon cibo e buona musica.
  • Keynote speaker

    Durante meeting, congressi o eventi aziendali, il moderatore o il relatore della convention viene chiamato “keynote speaker”; Il Keynote speaker introduce con il suo discorso (keynote speech), l’argomento principale e sul quale verteranno poi tutti gli interventi successivi. Il keynote speaker apre una giornata dedicata ai lavori o alla formazione, indicandone il filo conduttore.
  • Location

    La location è il luogo designato per lo svolgimento di un evento.
  • Long Cocktail

    Il Long Cocktail è un mix tra aperitivo e buffet. I cibi durante un Long Cocktail vengono serviti in ciotoline; completano il menu primi caldi e dessert.
  • Luminarie

    Le luci sono l’elemento fondamentale per creare l’atmosfera durante eventi e matrimoni: giocando con giochi di ombre e luci particolari si riesce a valorizzare ogni angolo di una location. Ad esempio si tende a dare risalto al momento del taglio della torta illuminando con LED di vari colori l’ambiente circorstante, posizionandoli magari su alberi o tronchi, oppure utilizzando lampadine che emanano luci soffuse e donano un gusto più vintage all’evento.
  • Lunch

    Il lunch corrisponde in italiano al secondo pasto più importante: il pranzo.
  • Menu Celiaco

    La celiachia è un disturbo molto diffuso e che colpisce l’intestino tenue. Chi soffre di celiachia non può assumere cibi contenenti glutine, per questo la maggior parte delle aziende di catering e banqueting propongono menu pensati per le persone affette da questa malattia, per assicurare un perfetto stato di salute.
  • Mise en Place

    La Mise en Place è un’espressione francese che indica l’arte di apparecchiare e allestire la tavola, ovvero l’arte che si occupa di preparare il gli elementi necessari per un corretto servizio al tavolo.
  • Open Bar

    L’Open Bar, durante un evento, è un servizio che permette di servirsi di bevande e drink preparati al momento dal barman.
  • Partecipazione

    Partecipazioni e inviti sono termini che vengono spesso utilizzati come sinonimi: in realtà hanno uno scopo ben diverso. Invieremo o consegneremo a mano la partecipazione se desideriamo invitare una persona solo alla cerimonia e, al contrario invieremo l’invito a chi desideriamo partecipi sia alla celebrazione che al ricevimento.
  • Rinfresco

    Con "rinfresco" si indica un particolare buffet, servito in orari che non siano quelli dei pasti principali. Durante un rinfresco si possono degustare pasticcini, dolci, dessert ma anche pietanze salate. Quella del rinfresco è una soluzione molto usata per festeggiare compleanni, ricorrenze speciali, compleanni e matrimoni.
  • Servizio a braccio

    Servizio utilizzato soprattutto in ambienti piccoli in cui non è possibile preparare un buffet. Le pietanze e le bevande vengono infatti servite a passaggio dal cameriere.
  • Servizio alla Francese

    Al contrario del servizio "all’inglese", in quello francese l’ospite si serve da solo prendendo la quantità desiderata di cibo direttamente dalla portata principale.
  • Servizio all’Inglese

    Con il servizio all’inglese le pietanze vengono disposte in cucina su di un vassoio ed è compito del cameriere servire l’ospite, rispettando la regola del servire dalla parte sinistra del piatto con delle clips.
  • Slow Food

    Lo Slow Food è una tendenza gastronomica che ha come prerogativa il consumo lento dei pasti, in netta contrapposizione con il movimento dei Fast Food. Si può affermare che quella dello Slow Food sia una tendenza che vuole restituire il giusto valore al cibo e promuovere un ritorno alle tradizioni, con attenzione ai temi del consumo etico.
  • Tableau de mariage

    Il Tableau de Mariage non è semplicemente un addobbo per il giorno del matrimonio, ma anche uno strumento fondamentale per mantenere l’ordine nella sala. Il Tableau de Mariage è una bacheca affissa all’entrata della sala da pranzo o posizionata nella zona dell’aperitivo e ha il compito di guidare gli invitati verso il posto assegnato. È usanza assegnare un nome ad ogni tavolo, e ogni nome è ovviamente collegato al tema principale del matrimonio: si possono utilizzare nomi di fantasia, nomi di fiori, nomi derivanti dal mondo della musica o del cinema… .
  • Unconventional Food

    Con Unconventional Food si intende un accostamento di diversi sapori e prodotti di diverse origini. Nell’Unconventional Food tutto è creatività e innovazione; con questo approccio è possibile ideare menu inusuali e gustosi, frutto della fantasia degli chef più estrosi ma che non rinunciano mai a stile e qualità.
  • Vernissage

    "Vernissage" è una parola francese che in italiano significa “lacca” e, più nello specifico, il termine si riferisce alla lacca utilizzata per proteggere i colori dei dipinti e dei quadri una volta ultimati, di qui l’utilizzo della parola per indicare l’apertura di una mostra o esposizione d’arte. Durante le inaugurazioni di mostre o esposizioni, è abitudine accogliere i visitatori con un piccolo rinfresco.
  • Wedding cake

    Wedding Cake è un inglesismo che corrisponde all'italiano “torta nuziale”. il momento del taglio della torta è probabilmente quello più atteso e sentito della cerimonia: rappresenta un momento tradizionale che affonda le sue radici nell'Antica Grecia. Se fino a non troppo tempo fa l'aspetto delle torte nuziali era molto semplice, oggi il design delle torte nuziali si è fatto più articolato e complesso; particolarmente di moda le torte composte da tanti strati di Pan di Spagna ricoperti da pasta di zucchero e decorazioni raffinate.
  • Wedding planner

    Quella del Wedding Planner è la figura professionale che si occupa dell’organizzazione di matrimoni. Questa figura si rapporta direttamente con le coppie, con cui fa attività di consulenza e supporto nella pianificazione del matrimonio. I Wedding Planner si occupano non solo dell’amministrazione del matrimonio ma anche della ricerca di location, catering, bomboniere, animazione, arrivando ad essere una figura fondamentalmente utile agli sposi, sollevandoli da pensieri e problemi.
  • Welcome drink

    Il Welcome Drink o "cocktail di benvenuto", si offre generalmente prima di un evento: è il momento di accoglienza necessario per radunare tutti gli invitati prima dell’inizio dell’evento stesso. Un momento conviviale e di conversazione e che non prevede una durata temporale estesa.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi